Regali di Natale

regaloSi avvicina il Natale e con il Natale l’ansia da regalo. Cosa regalerò alla mia famiglia? E ai miei amici? Di solito vado nel panico e finisco per regalare quello che piace a me (no comment), quest’anno però ho delle idee molto carine. Spero solo di fare in tempo. Nel frattempo sto anche pensando di farmi un regalo, come ogni anno. E pensavo, di nuovo, al macbook. Il pc che sto usando adesso è giunto al capolinea, l’ho sfruttato un po’ troppo e ora sta tentando di suicidarsi in mille modi diversi. Chiunque abbia un mac poi mi dice che è il top, che è fantastico, che non prende virus, che è velocissimo, che cucina pizze e consegna a domicilio. Insomma, di tutto di più. Ma devo fidarmi?

Ho visto che ci sono vari macbook, io pensavo di ripiegare su quello classico visto che non ho particolari esigenze (scrivo, guardo film, scrivo, scrivo, scrivo). Secondo voi va bene? Oppure è meglio passare al pro? Da queste utilissime domande avrete di sicuro capito che io la tecnologia siamo agli antipodi. Be’, mi affido a voi!

14 Comments

  1. Occhio che chi loda il Mac è perché lo ha, e se ha speso una baracca di soldi per quel pc è perché è un fan della Apple.
    E in queste cose non si è mai oggettivi.

    Certo, funziona bene e non prende i virus. Come ogni linux che ti puoi creare in un’ora.
    Ma ha il marchio della mela che lo fa costare il triplo.

    Onestamente parlando, è meglio di uno Windows (e ci vuole tanto…) ma lo è come lo è un qualsiasi Linux.
    Solo che col Mac paghi il marchio, con il Linux paghi solo l’hardware (perché è un qualunque pc con il sistema operativo differente: formatti e reinstalli, e poi godi)

  2. Quindi secondo te il macbook normale mi basta e avanza? Perché non avendo mai provato né il classico né il pro, non so quale sia la differenza (a parte qualche milligrammo di peso, come si legge in giro) =P

  3. Quoto Tanabrus, ma poi sul pc devi metterci Linux…e secondo me potresti anche tenerti l’attuale pc, piallando winsozz e mettendoci ubuntu. 😉

  4. E io quoto Val che quota me 😀

    Formatta & installa… Ubuntu si installa da solo, praticamente (o il Mint, ma quello non l’ho ancora provato anche se sembra sia addirittura più user friendly i Ubuntu).
    Al lavoro abbiamo preso i portatili, che ormai arrancavano sotto il giogo di Winzozz, e abbiamo messo Ubuntu. Vanno come saette, anche se per far girare alcuni programmi con cui si lavora si è dovuto sudare un po’. Ma erano programmi abbastanza specifici per lavorare sulle reti, la parte di scrittura è pronta subito.

  5. Beh, nel caso persista l’ ipnosi ti consiglio il macbook “classico”…e comunque formatta anche il pc così lo “recuperi”. 😉

  6. Sì sì, di sicuro lo formatterò. Continuerò a usarlo fino a quando non esalerà l’ultimo byte.

    Anch’io mi sto convincendo che il classico sia la scelta migliore. Il pro ha tante funzionalità in più, ma sono abbastanza inutili nel mio caso =)

  7. alura, io sono una di quelle che è passata da pc a mac, perchè mi ero stufata di dover cambiare (quasi) ogni anno il pc. come sai lo uso sia per lavoro che per svago, e l’appesantimento che produce Windows sull’hardware è da spararsi.
    Quoto gli altri, un bel portatile pc con una bella ram da 2 Giga riformattato con Linux vale tanto quanto un bel mac.
    io che mi sono convertita ad un sistema completamente diverso come il mac, dopo anni e anni di pc, non ho sentito granchè differenza, se non nelle prestazioni. sui virus è ovvio, perchè gli exe girano solo su win e linux e non hai bisogno di antivirus pertanto.
    valuta tu, io ho fatto un finanziamento a 10 mesi (finito di pagare da due mesi) e a distanza di un anno il mio mac è come appena preso 🙂

  8. aggiungo, che il mio è un mac fisso con processore Intel.
    e aggiungo anche che in effetti i portatili mac costano un occhio della testa…

Leave a Reply

Required fields are marked*