Domanda Editoriale

Ho un dubbio atroce e online non sono riuscito a trovare una risposta. Quindi mi rivolgo a voi “O meravigliosi utenti e amici del blog”! La domanda è la seguente:

In un romanzo, si possono riportare alcuni versi di canzoni famose e non?

Io ricordavo che si potesse entro una certa percentuale, ma non riesco a trovare riscontri. E visto che le regole “editoriali” cambiano di anno in anno… voi ne sapete qualcosa?

16 Comments

  1. Beh, nei libri di Murakami spesso e volentieri sono citati artisti, titoli di canzoni e anche strofe. Non penso che per lui facciano un’eccezione solo perchè è un genio e un assoluto Maestro.
    E se non erro, anche nei libri dei Guardiani di Luk’janenko (sono andato a memoria, sicuramente avrò scritto male il cognome impronunciabile di questo scrittore) c’erano riferimenti a gruppi internazionali e russi (nomi, titoli di canzoni, qualche frammento di canzone).

    Immagino che in un libro “attuale” sia anche normale il ricorso alla musica: la musica che stanno ascoltando, e che magari ha attinenza con ciò che fanno… una sorta di colonna sonora.

    Penso vada bene.
    Comunque per prudenza scrivi una mail alla tua editor (mi sembra di ricordare sia una donna) e chiedi conferma 😉

  2. In effetti Luk’janenko riporta canzoni praticamente intere. Però mi pare di ricordare che oltre una data percentuale si paghino i diritti d’autore all’autore appunto della canzone.

    Yep, di sicuro chiederò all’editor, ma è via in questi giorni e io ho assolutamente bisogno di una risposta XD

  3. Io ho appena letto “maya fox” e lì sono citate tantissime canzoni, ma non credo che abbiano pagato per citarle.

  4. allora, se ti ricordi anche ne ‘Il clan della lupa’ c’era una citazione musicale. Era il brano big big world di Emilia (non mi è mai piaciuto XD).
    credo che la cosa che ti interessa sia disciplinata dal diritto d’autore e dal diritto di corta citalzione. Dipende anche dal fine di chi effettua la citazione stessa.
    Poi mi ricordo che quando studiavo musica il maestro mi diceva che dopo un tot di tempo si possono fare liberamente citazioni (Falconi per esempio in uno dei suoi racconti riprtava dei passaggi di O fortuna dei carmina burana XD io l’ho cantato con un coro una volta). Non centra molto poi, ma forse può avere attinenza: quando si scrive un brano il limite massimo di battute oltre il quale il brano stesso viene considerato palgio (quindi c’è una violazione dei diritti d’autore, e qui che penso ci sia l’attinenza) sono otto battute.

  5. @Ele: ma le canzoni erano recenti o “vecchiotte”?

    @Iri: sìsì, ricordavo anche io le citazioni de “il clan della lupa”, solo che “Big big world” è una canzone vecchiotta, quindi potrebbe rientrare nel discorso che faceva il tuo maestro. :/
    PS: mi spieghi meglio la storia delle otto battute? Ma intendi a livello musicale?

  6. sisi a livello musicale. Comunque ripensandoci non ha nulla a che fare perchè il tuo citare in ogni caso è dichiarato. avevo pensato che se il limite dopo il quale un brano viene considerato plagio (quando c’è una somiglianza ovviamente) sono otto battute, e quindi c’è una violazione del diritto d’autore, poteva essere che una citazione poteva essere ritenuta tale se il testo riportato non superava le 8 battute (perchè alla fine sempre del diritto d’autore si parla). Ma appunto, ripensandoci non ha nulla a che vedere perchè la tua non è una composizione musicale. XD scusa l’unico neurone funzionante oggi è in sciopero. Ma fai il cd allegato con il libro? XD voglio una citazione jazz.

  7. ps big world vecchiotta? a quel che mi ricordo il mio maestro per ‘vecchiotto’ indicava brani tipo Mozart.

  8. Vecchiotta nel senso di non proprio recente XD Forse oltre un tot di anni (10) si può citare liberamente. Ma a quanto pare si può fare sempre, purché sia spiegato.

    PS: Il cd musicale è da creare da soli, tipo lego! Io mi limito a dare i “Consigli per Capitolo” =P

  9. ma lo sai a chi potresti chiedere allora? a fabrizio valenza. Lui non ha citato direttamente i testi, ma per ogni capitolo del suo libro ‘La ragazza della tempesta’ ha suggerito un brano musicale. Tra l’altro suo fratello fa il compositore. Magari sanno darti qualche dritta.

Leave a Reply

Required fields are marked*