Film Walt Disney

aladdin1In questi ultimi giorni la mia nipotina è venuta qui, in Abruzzo. Mi avrà fatto vedere “La Sirenetta” un centinaio di volte credo. Le prime cinquanta però non mi hanno dato fastidio, anzi. E’ stato bello fare un tuffo nel passato, vedere con occhi nuovi, adulti, una storia per bambini. Ad essere onesti molti passaggi li ho capiti solo oggi! Quando avevo otto, nove anni, conoscevo le battute a memoria, ma non le comprendevo del tutto. Morale della favola: mi sono innamorato di Ursula. Personaggio geniale, uno dei migliori cattivi di sempre!

Anyway, anch’io, come mia nipote, sono cresciuto con i Classici Disney. Mio padre collezionava tutte le VHS, ancora oggi ha pezzi rarissimi come la prima edizione di “Biancaneve e i Sette Nani” e altre perle. E io ero quello che prendeva le videocassette di nascosto, che spesso le rovinava con le mani unte o, più semplicemente, facendole cadere nel piatto. Sono stato con Alice nel suo paese delle meraviglie, con Hercules nell’antica Grecia; ho combattuto al fianco di Quasimodo, ho volato sul tappeto volante e ho corso per le strade assieme a Lilly e al Vagabondo. E’ stato fantastico, sono sicuro che queste avventure mi abbiano aiutato a sviluppare una forte immaginazione. Mia madre mi ricorda sempre che, da piccolo, mi bastava sireavere un foglio di carta e del filo per divertirmi. Disegnavo delle figure, le ritagliavo e mi accontentavo, senza obbligarli ad andare ogni due giorni al negozio di giocattoli (questa fase è stata breve, quando cercavo disperatamente il maestro Splinter de “Le Tartarughe Ninja”!). Ero un piccolo McGuyver insomma! E ora mia nipote porta avanti l’eredità. Papà le ha regalato alcune VHS e lei è contenta così. Le faccio compagnia sul divano e rivivo con lei queste vecchie avventure. Scoprendole di nuovo. E’ bellissimo. Mi tornano in mente episodi del passato che credevo dimenticati. E’ proprio vero: basta poco per stimolare la memoria.

E voi? Qual è il vostro Classico Disney preferito?

PS: Vi lascio con due Link de “La Canzone di Ursula”. Il primo è in versione originale, il secondo è una cover dei Jonas Brothers (tizi che odio in quanto prodotto sfacciatamente commerciale): Link1 e Link2

23 Comments

  1. Aaah… [sospiro e occhi lucidi] i cari vecchi Classici Disney!

    Io li amo tutti, li adoro, li venero. Soprattutto i vecchi, i “soliti”: dalle immancabili Principesse – ma ODIO Biancaneve! – all’esotico “Aladin” al profondo e commovente “Re Leone” allo scanzonata e avventurosa serie di “Bianca e Bernie”. A quelli da te citati aggiungo “Fantasia”, di cui conservo ancora la VHS originale (un cimelio preziosissimo per me). Insieme alla trasposizione disneyana di “Alice” (come hai detto tu, molte cose le ho capite solo a una seconda visione “adulta”, alla luce anche della lettura di “Alice’s Adventures in Wonderland” e “Through the Looking-glass” e di approfondimenti su Lewis Carroll), “Fantasia” è uno tra i miei preferiti: il connubio tra le esplosioni di colori e le musiche ha avuto una grande influenza sulla mia immaginazione di bambina, offrendomi grandi stimoli e suggestioni.

    Sono dell’idea che ogni bambino, nel mondo, abbia diritto ai Classici Disney. Se e quando avrò dei figli (oddio rabbrividisco al pensiero, io ho l’animo da Grinch =P!) lì sottoporrò già dai primi mesi di vita a una terapia forzata a base di visione dei Classici Disney (e non ammetterò obiezioni e/o lamenti!).

  2. Mio padre pure collezionava VHS dei cartoni Disney, anche se per metà sono registrazioni sue e quindi non esattamente di valore XD
    Comunque da piccolo odiavo/amavo Alice. L’odiavo perché mi spaventava l’idea di una bambina che si perdeva in un mondo senza senso con regine mozzatesta, e l’amavo perché aveva delle immagini e delle idee straordinarie. E sì, ora è il mio preferito 😛

  3. @Nutza: Carroll è un mito. Proprio alla luce dei suoi romanzi ho rivalutato il classico Disney 😀 Il Re Leone poi, meraviglioso. Il film più conosciuto della Disney, anche se nella mia top ten è al terzo posto, dopo La Sirenetta e Aladdin!
    PS: Abbiamo l’animo da Grinch in comune! XD

    @Andrew: Anche a me all’inizio Alice faceva paura! Più che la Regina di Cuori mi faceva paura il Cappellaio Matto °_°

  4. Con “Raperonzolo” e poi “The snow queen”. E quello dove c’è la pianta aliena che in cambio di carne umana realizza i desideri del proprietario?
    A parte questo, e premettendo che io i classici Disney li STRA adoro (La sirenetta e Aladdin *__*), non trovate che questi film ci abbiano anche un po’ ‘incanalato’ la fantasia nel modo di ‘visualizzare’ le storie e pensare alle trame. Pensate per esempio alla Sirenetta e alla fine che ha nella favola di Andersen e nel film. Uno spessore diverso direi. Voi che ne pensate? A parte il fatto che se non incasino le cose non sono contento XD
    http://www.youtube.com/watch?v=sDeHy4Drsdk&feature=related

  5. °_° fa proprio paura il cappellaio. Di Alice è in arrivo anche un musical Wonderland: Alice’s New Musical Adventure di F. Wildhorn

  6. Non sono un patito per la Disney, anzi, tra me e loro non corre affatto buon sangue ultimamente. Soprattutto dopo che Mad Dog ha str… ehm… ha avuto delle divergenze creative con Qui, Quo e Qua.

    Comunque adoro i film Disney che vanno da Aladinn, al Re Leone, alla Sirenetta, Peter Pan, Il Gobbo di Notre Dame, La Carica dei Centuono, La Spade nella Roccia, La Bella e la Bestia…

    Dopo Pocahontas non mi piace più nulla… tranne qualcosa della Pixar…

    X-BYe

Leave a Reply

Required fields are marked*