Fringe

fringeQuando si scrive soprattutto di notte, e per notte intendo dalle 23 in poi, ogni tanto conviene fare una pausa. Si può anche evitare eh, solo che poi bisogna mettere in conto frasi sgrammaticate e periodi privi di senso. Nel mio caso, preferisco fare dei piccoli break con una puntata di qualche telefilm.

Proprio oggi ho cominciato a guardare Fringe. I miei amici me ne avevano parlato così bene che alla fine la curiosità ha avuto la meglio. C’è da dire che non sono un grande fan del filone “x-files”. Ok, X Files è una serie importante, originale, ma l’ho sempre trovata troppo caotica. Troppi enigmi e poche risposte. Anche Lost è così, forse pure peggio, ma almeno lì te lo aspetti in qualche modo. Ecco, quando ho cominciato a guardare Fringe mi aspettavo una cosa simile, con tanto di alieni in tutina verde e sceneggiature imbarazzanti. Invece no!

Le sceneggiature sono brillanti, la fotografia è spettacolare e la trama di fondo intrigante quanto basta. E poi è una serie ideata da JJ, papà di Lost e Alias. Un pregio ma anche un difetto. Pregio perché JJ è un genio, difetto perché si divertente a non dare risposte e a tenere sempre lo spettatore in stato d’ansia.

E voi? Avete mai visto questa serie? Adesso sono alla quarta puntata, devo aspettarmi un peggioramento o un miglioramento?

12 Comments

  1. Io sono settimane che mi ripeto che devo procurarmi la prima stagione (la seconda si trova pacificamente).
    Poi però dimentico sempre di farlo. Uff.

    In compenso ho finalmente ripreso a guardare la seconda stagione di Sarah Connor, peccato sia l’ultima della serie 🙁

  2. guarda il mio amore ha visto la fine della seconda serie ed è esaltatissimo.
    forse le prime puntate languono un po’, ma poi dalla metà della prima stagione è un crescendo con tante bellissime idee.
    buona visione! :))

  3. io ho visto le prime due puntate e non mi è piaciuto per niente, tra l’altro parlo da fan di x-files.
    Mi sono arresa alal terza puntata. Forse dopo migliora, ma io non lo saprò mai!

  4. Giulia, io per ora concordo con Lauryn. Onestamente volevo arrendermi anche prima della terza puntata. Storie troppo schematiche, uguali, poco originali. Poi però le cose cambiano. Per ora si tratta di cambiamenti piccoli, ma si notano tantissimo! Se arriverò in fondo alla prima stagione ti dirò cosa ne penso in generale =P

  5. Fringe è una figata. Punto. 😀 Ci mette un po’ ad ingranare, ma dopo diventa sempre più bella *_* Posso dire che questa serie è un’ottima cura contro la depressione post-fine di Lost

  6. Ciao Kaworu!

    Sai che hai ragione? Da quando è finito Lost ho trovato in Fringe un discreto successore. E sono sicuro che migliorerà sempre di più, magari dando qualche risposta!

  7. Guarda io sono a metà della seconda stagione e sto centellinando le puntate perché mi dispiace finisca ;_; (anche perché dopo non avrei altro da guardare :°D) Se comunque sei alla prima di stagione, ti assicuro che il finale è sorprendente. Bello bello Fringe!

  8. La prima parte della prima serie è troppo “canonica”, da cui l’iniziale accusa di copiacarbone di X-Files. Nella seconda parte, da quando cioé lo Schema comincia a rivelarsi, la serie acquisisce una sua dimensione personalissima.

    Sulla seconda stagione, bastano poche parole: un capolavoro che rasenta la perfezione per costruzione della sceneggiatura e personaggi. Era dai tempi di BSG che una serie TV non mi esaltava tanto (Lost non lo prendo in considerazione; grazie al cielo ho capito in fretta che gli sceneggiatori in verità erano dei mentecatti, quindi il pessimo finale non mi ha per nulla sorpreso).

  9. Okamis, sono quasi alla fine della prima stagione e per ora concordo. Di solito le prime stagioni sono di rodaggio, servono a capire bene quali sono i gusti del pubblico e quale sia la strada da seguire. Speriamo quindi che piaccia anche a me la seconda stagione!

    PS: Be’, per Lost il discorso è complesso. Più che mentecatti, gli sceneggiatori hanno cambiato radicalmente approccio dalla terza stagione, quando il pubblico ha cominciato a intuire da sé le risposte. Si è provato a rendere più misteriosa la storia e alla fine neanche i creatori sapevano più qual era la conclusione. Di questo incolpo però le logiche commerciali, che hanno voluto spremere una serie che da sola si sarebbe esaurita in massimo quattro stagioni. :/

Leave a Reply

Required fields are marked*