Coma Here I Come!

Finalmente il periodo infernale è passato, o meglio, la giornata di ieri è passata. Dopo sette enormi libri studiati e ore e ore di insonnia, sono riuscito a dare tre dei sei esami previsti per quest’anno. Il primo, quello sul Grand Guignol, è andato benissimo (30 e lode!), mentre per conoscere l’esito degli altri due, scritti, dovrò aspettare una, due settimane al massimo.

Mi godo quindi il meritato riposo, anche se durerà appena un paio di giorni. A metà luglio infatti ho un altro esame e a settembre l’ultimo. Dovrei darne un sesto, quello di psicologia, ma il corso non è cominciato quest’anno, quindi non ho un programma da seguire né dei testi di riferimento. Una bella notizia al momento, anche se significa che il prossimo anno, l’ultimo spero, dovrò dare sette esami invece di sei. Ne vorrei quindi approfittare per dare il test di idoneità informatica e quello di inglese, ma oggi non riesco davvero a connettere. Sono completamente fuso, riesco a stento a formulare una frase di senso compiuto. Ieri sono stato quasi tutta la giornata in facoltà e oggi non penso che a quanto sia comodo il letto e soffice il cuscino. Coma here i come!

4 Comments

  1. Ah, ma tu devi essere quello scrittore che aveva pubblicato quel libro carino!Vediamo un po’, come si chiamava? Il letargo… no, ll silenzio… di… di… be, il silenzio di qualcuno. Sai, dopo TANTO tempo la mente gioca brutti scherzi. E io che spervao che ci fosse un seguito… povero illuso che sono.
    Afferrato il messaggio?

  2. Eh anche tu hai ragione! Devo rivedere gli ultimi capitoli per mandarli alla casa editrice ma la forza latita. Rischierei di creare un enorme vortice nero che uccide tutti i personaggi… idea che non escludo di riciclare in futuro!

Leave a Reply

Required fields are marked*