08 apr

7 Comments

Lenth2: Updates

by

Rompo il silenzio stampa per qualche bella notizia. Noto infatti che i miei ultimi articoli passano dal depresso al sempre più depresso, per ovvi motivi. Apriamo le finestre allora, la primavera è arrivata!

Come da titolo, sto continuando con l’editing di Lenth2 (il titolo non posso ancora rivelarlo!), assieme alla mia sempre più paziente editor. Ricordate cosa vi dissi questa estate? Ho dovuto cancellare circa trecento pagine perché non mi piaceva l’approccio alla storia. Troppo freddo, impersonale. Complici anche le tante letture, e le tante esperienze fatte, sono quindi riuscito a scovare una chiave di lettura diversa. Più cinica ma anche più divertente (credetemi, è possibile!).

Ora stiamo sistemando alcuni passaggi poco chiari, quindi di una cosa potete stare certi: tra qualche mese, avrete il vostro bel volume tra le mani. Se per dargli fuoco o  rinchiuderlo in cassaforte starà a voi deciderlo. Io penso di utilizzarlo come poggiapiedi, pensate un po’!

Scherzi a parte, ci sono altri due progetti molto interessanti che sono stati approvati! Il primo vedrà luce il prossimo anno, il secondo boh. Il primo è fantastico, il secondo gotico. E per gotico intendo “d’atmosfera con qualche accenno di magia”. Come al solito vorrei dire di più ma non posso. Posso però essere corrotto, quindi fatevi avanti!

05 apr

1 Comment

L’Aquila: 1 Anno Dopo

by

E’ passato un anno.
Un anno in cui sono cambiate molte cose, in meglio ma soprattutto in peggio. Questa Pasqua sarà una Pasqua strana. E’ impossibile sorridere e festeggiare quando più di trecento persone, amici, familiari, non ci sono più. E’ strano, negli ultimi mesi ho pensato davvero poco al 6 Aprile 2009. Vuoi per i tanti impegni, vuoi per un “blocco mentale” che non sono mai riuscito a superare.
Ho ripensato quindi alla polvere. Alle grida. A cose che per settimane non mi hanno fatto chiudere occhio. Alle volte apro google maps e guardo la mia città com’era prima. Fatelo anche voi. Scrivete “Via Castello, L’Aquila” e scoprirete il mio quartiere, le splendide persone. Con Serenity, un’amica di vecchia data, definivo spesso L’Aquila una “piccola Stars Hollow”. Nel senso che ci sono sì personaggi eccentrici, ma anche tanto calore. Ora manca il contesto, ma il calore aquilano rimane. Almeno questo non ce lo porta via nessun terremoto.

Questa sera ci sarà l’anniversario del sisma, per così dire. Il programma lo trovate QUI. Parteciperò, assieme ai miei amici. Una processione lunga, che durerà fino alle 4, 5 del mattino successivo. Questa sera, se potete, dedicate un pensiero a chi non c’è più; ma anche a chi c’è e non può tornare a L’Aquila. Io penserò a mia nonna, che non vedo da mesi. A mia nonna, costretta a passare Pasqua sulla costa perché se tornasse qui – anche solo per un giorno – la protezione civile la cancellerebbe dalle liste.

Ancora Auguri a tutti.

Filed under: Drammi Quotidiani

Tags: