Anime & Manga

nanaOggi non vi parlerò di quanto sia frustrante essere avvicinati da un turista in cerca di indicazioni; di quanto sia umiliante essere scambiati per abitanti del luogo o di quanto sia divertente rispondere a caso, fingendosi esperti. Non vi parlerò neppure di Lucky che fino alle 4 del mattino si diverte a svegliarmi di soprassalto; o della vicina di casa psicotica che minaccia di morte gli altri vicini accigliati.

Niente di tutto questo. Oggi vi parlerò di manga e anime, una delle mie grandi passioni. Ai tempi delle superiori ne leggevo e vedevo a dozzine. Iniziai col celebre “Dragon Ball” (versione 1500 lire), poi “Lamù“, “Maison Ikkoku“, “Ranma 1/2“, “Cat’s Eye“, “City Hunter“, “Inu Yasha“, “One Piece“, “Family Compo” e via dicendo. La mia camera ha un’intera parete stracolma di manga; ci sono decine di mensole che ho aggiunto personalmente e che sono tutto fuorché simmetriche. Ogni volta che qualcuno mi fa notare quanto siano storte o quanto siano sul punto di crollare, rispondo “E’ arte moderna! L’asimmetrico va di moda!”.

Devo dire invece che gli anime, come immagino anche molti di voi, li ho scoperti per caso. Inconsciamente. Chi non ha mai visto i cartoni animati al pomeriggio? Quelli della mia generazione, o giù di lì, sicuramente ricorderanno “Bim Bum Bam”. Quanti ricordi! “Mila & Shiro“, “Mimì“, “Holly & Benji” e tanti altri anime che hanno segnato la storia. In ogni senso.

Crescendo, i gusti si sono poi affinati. Tra i manga sono spariti quelli più commerciali e sono rimaste serie in corso d’opera, come “One Piece” e “Inu Yasha” (quest’ultimo tra l’altro è appena terminato… peccato che l’ultimo volume qui non si trovi. Capite? L’ultimo! Dopo anni e anni passati a leggere il nulla, quando finalmente si concretizza qualcosa io non ho la possibilità di leggerlo…). Come dicevo, i gusti si sono affinati. Hanno fatto capolino i vari “Angel Sanctuary“, “Mars“, “X -1999” e manga esauriti, recuperati in mobulma1di che “voi umani non potete immaginare”: “Lodoss War” prima edizione; “Rayearth” prima edizione; “Rg Veda” e “Tokyo Babylon“. Si nota la mia passione per le Clamp, eh? Sono un gruppo di autrici che si dividono i compiti in ruoli alterni; potete quindi trovare un fumetto disegnato da A e con i retini applicati da B e viceversa. Per questo ogni loro opera è diversa e unica al tempo stesso.

Tra gli anime di penultima generazione, come non citare “Evangelion“? Risale oramai a qualche annetto fa ma è ancora attuale. Così attuale che in Giappone sta andando in onda una nuova edizione della serie tv e il manga è ancora in corso. Dell’ultima generazione, invece adoro “Full Metal Alchemist” (anche se lo vidi per la prima volta più di cinque anni fa) e “Death Note” (un capolavoro fino ad un certo episodio in cui un personaggio chiave esce di scena).

Ammetto che negli ultimi tempi questa passione per anime e manga si è attenuata. Non inizio più serie nuove e mi limito a terminare quelle in corso, come “Bleach“, “One Piece” e “Nana“. Sono sempre stato onnivoro in questo senso, me ne sono sempre fregato delle divisioni Shoujo o Shounen. Se dovessi parlarvi delle categorie andrei avanti per ore, quindi mi limiterò a sottolineare quanto spesso siano inutili e fuorvianti.

Be’, se avete anime da consigliare, fate pure!

27 Comments

  1. Ciao Luca!

    Sono totalmente off-topic, pardon, ma volevo avvisarti che ho concluso la lettura del “Silenzio” e nel mio blog ho pubblicato la recensione (che parolona!); se ti va sei il benvenuto per discuterne insieme 😉

    Buone cose!

  2. Due consigli spassionati, un anime e un manga, entrambi abbastanza facili da reperire:

    ANIME: “Last Exile”
    E’ uno Steam Fantasy davvero niente male, anche se il finale non mi ha convinto del tutto (se non muoiono sempre tutti i personaggi io non sono contento ^_^). E’ anche l’unico anime in cui riesca a sopportare il mix tra 2D e 3D.

    MANGA: “Cesare”
    Ovvero la vita di Cesare Borgia. Il testo presenta sia delle tavole a dir poco fantastiche (le viste dall’alto di Pisa sono dei capolavori di prospettica) sia una ricostruzione storica straordinaria, tanto che alcune università in Giappone e persino Inghilterra hanno adottato tale manga come testo di studio. Il problema è che in Italia siamo ancora fermi al numero 5 (dovrebbero essere 12 se non ricordo male) e le uscite sono semestrali 🙁

  3. @Okamis: Di Last Exile vidi i primi episodi un paio d’annetti fa. L’animazione era perfetta a dir poco, ma la storia non riuscì a conquistarmi :/ I dvd erano editi dalla Shin Vision, vero? Io seguivo “The Slayers” (stupendo!) ma non sono più usciti…

    Cesare mi incuriosisce molto. Tra l’altro la disegnatrice è quella di “Mars”, manga che ho adorato, nonostante appartenga ad un genere che mi emoziona ben poco. Cavolo, ora voglio leggerlo, però come faccio ad aspettare 3 anni e mezzo per vedere la fine!?

    @Nutza: ti ho appena mandato una mail! Non riesco a commentare nel blog >___<

  4. Luca mi dispiace molto per l’inconveniente, comunque ora dovrebbe essere risolto. Era colpa di un plugin (cryptograph), che ho prontamente disattivato. Fammi sapere se riscontri ancora problemi!

  5. adoro le Clamp! da un certo punto in poi non ho più seguito in modo appassionato il mondo manga & anime, mannaggia a me, ma era diventato troppo costoso…

    un consiglio, se non l’hai letto, Videogirl Ai e relativo mini-anime di 6 puntate. romantico ma come in puro stile jappo, fa morire dal ridere 😀

    ps serve qualche serie? qualcosa posso rivendertelo a poco volentieri, sapere che sono in buone mani mi fa stare meglio…

  6. @Elisa: Grazie!

    @Andrew: Secondo me potresti provare a leggerne qualcuno. Ci sono delle vere e proprie perle se cerchi bene. Qualcuno ha detto “Angel Sanctuary”? =P

    @Lauryn: Hai ragione, i prezzi si sono alzati tantissimo. Iniziò la Dynamic (ora Dynit) con i suoi quattro euro (completi di sovraccoperta), mentre ora ad una cifra simile si ha solo un albo scialbo e senza sovraccoperta!

    PS: Video Girl Ai ce l’ho già, come i due numeri di Video Girl Len! Dello stesso autore ho amato tantissimo I”s e Dna2. Tratto stupendo! Per ora comunque cerco di concentrarmi solo sugli anime che sono free XD

  7. bravo, anche io li ho tutti, ne ho pure una piccola serie che parla di un cantante: Present from Lemon, ma ho poi abbandonato con Zetman che era troppo crudo (e costava appunto un botto) 😀

    hai qualcosa delle clamp da consigliarmi? io ho letto solo rayearth 😛

Leave a Reply

Required fields are marked*